maratonz web2Oltre 6 milioni di tonnellate di materiali solidi e pericolosi di origine umana vengono scaricati ogni anno nei mari del mondo. A questi, si potrebbero aggiungere le opere di artificializzazione che si sprecano in lungo e in largo per lo stivale, senza che abbiano avuto grandi effetti risolutivi: come le quasi due tonnellate di massi calcarei gentilmente offerti dalla Regione Campania e dalla Commmissione Europea nell’ambito del famigerato progetto di Difesa e Ripascimento della fascia costiera da Pontecagnano ad Agropoli. Da dove li estrarranno? Da cave del napoletano e del potentino, con tutto quello che ne deriva di in termini gestione impropria delle risorse del territorio e di trasporti e opere di cantierizzazione. A vantaggio di chi? Di chi estra, di chi trasporta e di chi mette in opera, non scuramente della collettività o delle imprese locali, che piuttosto vedranno 70 milioni di euro gettati a mare e senza un piano di gestione, ennesima occasione persa per ridisegnare e valorizzare veramente la nostra costa.

Contro il progetto, i circoli di Legambiente interessati (Pontecagnano, Battipaglia, Capaccio Paestum ed Eboli), insieme al comitato Rinascimare, hanno ideato la campagna di contrasto al grido di #notonz, perché il primo effetto della messa in opera delle strutture rigide è il decadimento della qualità delle acque e il proliferare di alghe tossiche, a livello di tonzo, di pantano, estremamente pericoloso per i bagnanti, anche per via dei mulinelli provocati dai massi. Sarà di conseguenza anche la fine di ogni minima velleità di intercettare flussi turistici di qualità.

Capita pertanto a pennello Spiagge e Fondali Puliti, la storica campagna di Legambiente che mira a difendere e proteggere un bene comune, molto spesso oltraggiato, come il nostro mare. Sarà un’edizione molto particolare sul litorale salernitano, perché Legambiente, il Comitato Rinascimare e il CAI-Club Alpino Italiano si cimenteranno nella MARATONZ, una speciale passeggiata lungo gli oltre 30 chilometri di costa: partenza prevista alle 8:30 di sabato 23 maggio alla foce del fiume Picentino. I maratoneti saranno scortati dalle biciclette della FIAB Cycling Salerno, mentre l’iniziativa sarà seguita e raccontata dalla web radio battipagliese RadioBooonzo, special media partner dell’evento. Venite numerosi e dotati di fotocamera. Ci riapproprieremo del Golfo di Salerno. #NOTONZ!

Tagged with →  
Share →