Paestumanità arriva nel Mondo.

Dal 6 dicembre 2013 la raccolta fondi di Legambiente per salvare Paestum sbarca in America.

Sarà lanciato venerdì 6 dicembre sulla piattaforma americana di crowdfunding Indigogo.com, con il nome “Save Paestum”, il progetto “Paestumanità” di Legambiente, finalizzato ad acquistare ‘collettivamente’ i terreni privati dell’area archeologica di Poseidonia-Paestum e renderli così pienamente fruibili, come la loro naturale funzione culturale richiede.

vai a indiegogo.comDopo i primi 18 mesi di raccolta fondi concentrata in Italia, l’associazione ambientalista ha deciso di provare ad esportare all’estero quella che è stata definita a più riprese una delle idee più innovative degli ultimi anni sulla gestione dei beni culturali, restituendo Paestum all’Umanità attraverso la campagna Save Paestum on line da lunedì su IndieGoGo.com.

Save Paestum si chiuderà il 19 gennaio 2014, accompagnando le vacanze natalizie e i nostri buoni propositi per un futuro migliore.

“Paestumanità è un progetto che va oltre la stessa Legambiente – afferma Rossella Muroni, direttrice nazionale di Legambiente – Vogliamo coinvolgere i cittadini del mondo nella riappropriazione collettiva di un bene patrimonio dell’Umanità, fino ad oggi in mano a pochi e sottoposto ad usi a nostro avviso poco consoni.”

È interessante considerare come il crowdfunding, oltre che materializzare uno sforzo collettivo di individui che creano una rete e uniscono le proprie risorse a sostegno di progetti di altre persone e/o organizzazioni, si imponga anche come strumento di democrazia partecipativa, in cui il sostenitore investe nell’azione, diventando protagonista e supervisore. Così è stato finora con Paestumanità, che conta ad oggi in Italia alcune migliaia di “azionisti”, che vivono il progetto, lo alimentano, ne indirizzano la rotta.

“Oggi – precisa Valentina Del Pizzo, responsabile del progetto Paestumanità – puntiamo ad ampliare la nostra rete di sostenitori attraverso una delle più importanti piattaforme internazionali di crowdfunding, Indiegogo.com, utilizzata tra gli altri anche da Barack Obama per finanziare la propria campagna elettorale. Questo strumento, grazie a una consolidata rete di contatti in oltre 200 Paesi nel mondo, consentirà al progetto di essere conosciuto ben oltre i confini nazionali, per parlare a tutti, senza limiti geografici, di Paestum, bene UNESCO patrimonio dell’Umanità. Paestumanità si sta delineando come un contenitore, fatto di persone che assumono il ruolo di sentinelle dei territori, azzerando le distanze: per tenerci ancora di più in contatto anche il lancio dell’hashtag #savepaestum”.

Con “Save Paestum” Legambiente punta a raggiungere la quota necessaria per l’acquisto del primo lotto dell’area archeologica: insieme si può.

Per questo Natale allora facciamo un regalo diverso, salviamo la nostra storia!

info@paestumanita.it – Tel. 320 7531220

Ciascuno di noi può farsi promotore dell’iniziativa presso i propri contatti, soprattutto esteri, e iniziare a coinvolgerli fin da subito, condividendo, attraverso i social network, le immagini di copertina che visualizzate di seguito:

il nostro conto alla rovescia parte da:

– 4, lunedì 2 dicembre 2013

GIORNO1

– 3, martedì 3 dicembre 2013

GIORNO2

– 2, mercoledì 4 dicembre 2013

GIORNO3

– 1, giovedì 5 dicembre 2013

GIORNO4

GO, venerdì 6 dicembre 2013

GIORNO5

Latest from the Blog