invito6maggio_ultimo-page-001Inner Wheel Paestum Città delle Rose offre il ‘Concerto per Paestumanità. Musica per la bellezza’, a sostegno della campagna nazionale di Legambiente per tutelare e valorizzare l’area archeologica di Paestum

Legambiente Paestumanità, l’azionariato ambientale che intende progressivamente sostituire alla proprietà privata dell’area archeologica di Paestum una proprietà di cittadini, incontra l’Inner Wheel Paestum Città delle Rose e nasce il concerto ‘Concerto per Paestumanità. Musica per la bellezza’, previsto mercoledì 6 maggio 2015, a partire dalle ore 19, presso l’Hotel Minerva di via Poseidonia n. 255, a Paestum. Si esibiranno gratuitamente, a sostegno della raccolta fondi di Legambiente, gli artisti Sara Germanotta al pianoforte e al violino Daniele Gibboni, accompagnati dalla voce di Bianca Galante.

Obiettivo della serata, con ingresso libero, è incrementare la raccolta fondi e il numero di azionisti, al fine di poter procedere con l’acquisto del primo lotto privato e contribuire a ridisegnare gli spazi che abbracciano i templi, preservadoli e proteggendoli. Paestumanità, infatti, attraverso il metodo dell’azionariato ambientale, invita le persone a investire su Paestum diventando titolare delle Buone Azioni e incoraggiando così la partecipazione diretta del tessuto sociale in azioni di tutela e valorizzazione dell’area archeologica della città greco romana, ma anche del suo paesaggio di riferimento, dalla Piana del Sele al Cilento. Una forma di tutela partecipativa, che dal 2012 ha coinvolto associazioni e cittadini, ma anche personaggi  dello spettacolo e della cultura, come Andrea Camilleri, Tessa Gelisio, Gillo Dorfles, Giovanni De Luna e Franco Battiato, che hanno aderito all’idea di preservare insieme un bene comune come l’antica Poseidonia.

E così lo stesso Inner Wheel Città delle Rose di Paestum, promotore della iniziativa, aprirà la serata con i saluti del presidente Lucilla De Luna, insieme al circolo di Legambiente Freewheeling Paestum – organizzazione di volontariato nata nel 1987 ed impegnata nella cura e salvaguardia del territorio con la realizzazione di diverse campagne di sensibilizzazione sul tema dell’ambiente, come Spiagge e Fondali Puliti, oltre a custodire e gestire l’ Oasi Dunale Torre di Mare di Paestum – nella persona di Valentina Del Pizzo, archeologa e coordinatrice della campagna nazionale Paestumanità. Durante la serata saranno anche disponibili le opere della collezione ‘Donne in carta di caramella’ del Maestro Riccardo Dalisi, parte del patrimonio materiale di Paestumanità.

Share →